Bisaccia bianca e nera con fascette floreali policrome e nastrini in velluto nero

Tessitura di forma rettangolare ripiegata sul davanti in prossimità dei lati corti per formare due tasche uguali e simmetriche. Il disegno geometrico bianco e nero, tipicamente utilizzato per la tessitura delle bisacce, è composto dall’alternanza di scacchetti e di righe verticali alte circa 10 o 12 passaggi di trama. Sulle tasche sono tessute due fasce decorative, di diversa altezza, con motivo floreale policromo su fondo neutro: nella più ampia è ripetuto un mazzolino di rose, mentre nella più stretta un modulo sinuoso con foglie a ricciolo. Il manufatto è realizzato in cotone neutro per gli orditi ed in cotone neutro, lana sarda nera e lanette policrome per le trame.

Stato: 
Italia
Regione: 
Sardegna
Località produzione: 
Pompu
Tipologia di manufatto: 
Bisacce festive
Denominazione locale: 

Bèrtula

Data di esecuzione: 
1890
Altezza : 
Cm 50,00
Lunghezza: 
Cm 117,00
Strumento di lavoro : 
Telaio orizzontale in Sardegna
Tecnica di lavorazione: 
Tessitura "a perra posta"
Tecnica di lavorazione: 
Tessitura "a mattonisi"
Ordito: 
Cotone
Trama: 
Cotone
Trama: 
Lana sarda
Trama: 
Lana
Motivo decorativo: 
Motivi geometrici in Sardegna
Rifiniture e confezione: 
Nastrino di bordura in velluto nero cucito sui lati lunghi e sui profili delle tasche; strisce di tessuto in cotone blu applicate per delineare il rettangolo centrale
Autore: 
Angela Ardu
Proprietà: 

Giovanna Ardu

Fonti orali: 
Giuseppina Casu

Immagini

archivio
dei saperi artigianali
del mediterraneo

mediterranean
crafts
archive

X
Loading